UN’ESPERIENZA DI «CINEMATERAPIA»

5.00

Di Franco Giori, Antonio Piotti

 

RIASSUNTO

Il lavoro documenta l’esperienza di cinematerapia, messa in atto presso il Minotauro, che ha coinvolto un gruppo di adolescenti. Si propone al gruppo di fruire, in un contesto gruppale, di «un’opera d’arte» capace di sollevare movimenti affettivi, pensieri utilizzabili in chiave terapeutico-educativa. Vengono definiti i presupposti tecnici, i criteri che hanno suggerito la scelta del film e le modalità di presentazione degli stessi. Vengono inoltre descritte alcune sedute, gli effetti che la visione condivisa provoca nei ragazzi e le modalità con le quali i conduttori gestiscono il gruppo. Nel modello presentato, il valore di area «intermedia» dell’esperienza si riferisce all’importanza data all’uso del testo filmico come mediatore degli affetti condivisi fra ragazzi e conduttori.

Parole chiave: Cinematerapia; laboratori di gruppo; setting gruppali; area intermedia; educazione.

SUMMARY

An experience of «cinematherapy». This work illustrates the cinematherapy experience the Minotauro Group brought about with a group of adolescents. The group was confronted with a «work of art» likely to elicit affections and thoughts to be used as educational-therapeutic means. The technical assumptions, the criteria for the choice of the films and those for their showing, are devised. Some sessions are also described along with the effects of sharing the experience of seeing a film with other young people, The group operators’ style with the group is also shown. The shown model illustrates the «in-between area» value for experience when a film is chosen as a mediator for the affections shared by the young people in the group and their operators.

Key words: Cinematherapy; group laboratories; group settings; in between area; education.

UN’ESPERIENZA DI «CINEMATERAPIA»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin