LAMENTO DI PORTNOY, QUOD TURGET URGET

5.00

Di Maria Antonietta Fenu

 

RIASSUNTO

L’Autrice, seguendo le memorie dell’infanzia e dell’adolescenza di Alex Portnoy, nato negli Stati Uniti da una famiglia ebraica, collega ai tratti ossessivi della madre e al suo narcisismo ipervigile, lo sviluppo, nel figlio, di una sessualità compulsiva. L’impossibilità di elaborare correttamente le varie tappe dell’Edipo, prima dell’adolescenza e durante, la conseguente impossibilità di stabilire una relazione di tipo genitale, crea con le diverse tappe evolutive dei vuoti gravi nel funzionamento interiore di Alex, che egli, ragazzino immaturo, crede illusoriamente di risolvere attraverso la scarica pulsionale e gli agiti compulsivi. Liberare la tensione per l’incapacità di contenerla e gestirla non coincide con l’esperienza dell’appagamento, ma induce a una ripetizione ossessiva, fuorviante e deludente. Tale malinteso nasce da una lacunosità del processo di soggettivazione e dello spazio psichico, inadeguato a individuare e raggiungere un profondo soddisfacimento dei bisogni, sino al doloroso traguardo della consapevolezza. Anche dall’analista, sebbene desideroso di venire a capo dei suoi problemi, Alex ripeterà, agendolo, il suo vuoto, attraverso una modalità compulsiva dell’uso della parola. Alex, stretto tra un SuperIo arcaico e la tirannia delle pulsioni, è incapace sia di riflessione sia di elaborazione: espelle. Sarà compito dell’analisi ripartire dall’Inizio.

Parole chiave: Narcisismo; pulsione; compulsione; espulsione; désaffectation; fallo; angoscia di castrazione.

SUMMARY

Portnoy’s Complaint, quod turget urget. Through the childhood and adolescent memories of Alex Portnoy, born of a Jewish family in the USA, the author parallels his mother’s obsessive traits with his hypervigil narcissism and his acquirement of compulsive sexuality. The impossibility of correctly working through the various steps of Oedipus, before and during adolescence, the consequent impracticability of a genital relationship, makes the interior functioning of Alex defective. Being an immature child, he erroneously thinks he can solve his faults through the discharge of uncontainable tension and its management does not bring about the expected fulfilment but triggers off an obsessive, disappointing and deviating repetition. The whole problem is ascribed to defective subjectivation. His psychoanalytic treatment will be demanded the task to deal with such problems from the very start.

Key words: Narcissism; drive; compulsion; expulsion; désaffectation; phallus; castration anxiety.

LAMENTO DI PORTNOY, QUOD TURGET URGET

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin