IL SOGNO COME ESPLORAZIONE DI SÉ

5.00

Di Savina Cordiale, Maria Katiuscia Zerbi

 

RIASSUNTO

Le Autrici propongono una riflessione sull’uso del sogno nella psicoterapia con gli adolescenti. Partendo dalla presentazione della cornice teorica cui l’intero lavoro fa riferimento, si passa all’utilizzo e al valore simbolico della supervisione analitica. Segue il racconto di un caso clinico in cui si mette in luce il processo evolutivo di una giovane paziente attraverso il dispiegarsi dei sogni da lei raccontati durante il primo anno di cura. Nelle conclusioni ci si sofferma sull’analogia tra il concetto di autodiagnosi e il significato intrapsichico e interrelazionale che il sogno può assumere per un adolescente.

Parole chiave: Adolescenza; figurabilità; sogno; sogno ad occhi aperti; supervisione.

SUMMARY

Dream as self-exploration. The Authors offer a reflection about the use of dreams in adolescent psychotherapy. Moving from the presentation of the theoretical frame the whole paper refers to, the use and the symbolic value of psychoanalytic supervision is shown. Clinical evidence is then provided through a clinical case which highlights a young patient’s developmental process shown by the dreams she told during the first year of treatment. The analogy between the concepts of self-diagnosis and the intrapsychic and interrelational meaning a dream may have for an adolescent is finally dealt with.

Key words: Adolescence, figurability, dream, day-dreaming, supervision.

IL SOGNO COME ESPLORAZIONE DI SÉ

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin