CRESCERE SOTTO LO SGUARDO DI UN FRATELLO PERVERSO

5.00

Di Maria Antonietta Fenu

 

RIASSUNTO

L’Autrice si propone di ripensare i nodi strutturali che, nella psicoanalisi, sovraintendono alla incidenza delle funzioni paterne nei confronti dei figli adolescenti: questo in particolare relazione allo sviluppo pubertario, preliminare alla sessualità adulta. Il dato di partenza, lo sfondo, è che i tempi cambiano velocemente, i valori si rinnovano e si assiste a configurazioni del tutto nuove della famiglia, con peculiare rinnovamento nelle combinazioni delle fratrie. L’Autrice riprende quindi concetti dibattuti, in particolar modo rispetto al ruolo del padre, in Autori come Blos, Gutton, Rosolato, Lacan oltre che Freud. In tale rassegna si disegna la lettura della Castrazione Simbolica come passaggio evolutivo che consente di definire l’area originale e soggettiva del desiderio, svincolandolo da vettori imitativi o sotterraneamente alimentati dall’Invidia.
Il desiderio, nello sviluppo della sessualità adolescente, non può invischiarsi nell’Incestuale ma, la Castrazione Simbolica, lungi dall’attaccare la dimensione desiderante, sostiene proprio la configurazione originale del desiderio soggettivo, potenziando il registro vitale e creativo di esso, che affronta l’Ignoto. Grazie a una situazione clinica in cui la sofferenza si era legata al fatto che il fratello maggiore adolescente aveva abusato per lungo tempo del minore, si evidenziano alcune lacune di base, in particolare nella relazione figli maschi-padre assente.

Parole chiave: Edipo; castrazione; divieto all’incesto; desiderio; funzioni paterne; ignoto.

SUMMARY

Growing up under the gaze of a perverse brother. The author aims to reconsider the structure’s ties that in psychoanalysis supervise the incidence of the paternal functions towards their adolescents sons especially when considering the development of puberty preparing to mature sexaulity. The starting point, the background is that times change quickly, values renovate and we assist to completely new family’s configurations with a peculiar renovation of the sibling’s combinations. Therefore the author recalls questionable concepts with particolar attention to the role of the father inside the works of authors like Blos, Gutton, Rosolato, Lacan as well as Freud. In such a review is outlined the interpretation of the symbolic castration as a developmental step allowing to define the original and subjective area of desire by releasing it from imitative vectors or vectors nourished by envy in a subterranian way. Desire, inside the development of the adolescent sexuality cannot get involved into the incestual, symbolical castration instead, far from attack the desiring dimension, exactly supports the original configuration of the subjective desire while streghthening its vital and creative register that face the unknown.
Thanks to a clinical case where the pain was bound with the fact that the oldest teenage brother had abused the youngest brother for a long time it is possible to point out some basic gap in particular regarding the relationship between male sons-absent father.

Key words: Oedipus; castration; prohibition of incest; desire; paternal functions; unknown.

CRESCERE SOTTO LO SGUARDO DI UN FRATELLO PERVERSO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin