ARTE - DAL BASSO VERSO L’ALTO - Il potere delle note

Di Diana Burratti

 

RIASSUNTO

L’Autore, partendo da una disamina metapsicologica dei concetti di Sé e di individuazione, propone un modello diagnostico prognostico e una tecnica psicoterapeutica per gli adolescenti basati sulla relazione e finalizzati all’analisi del Sé, che non espone a rischi di regressioni pericolose o ad abbandoni traumatici e fallimentari.
Tale modello è basato sul rispecchiamento e sulla reciproca identificazione globale o parziale fra paziente e terapeuta, in quanto oggetto nuovo, piuttosto che sul favorire e interpretare il transfert.

Parole chiave: Adolescenza; diagnosi; tecnica psicoanalitica; Sé; individuazione.

SUMMARY

From the bottom up: the unknown power of notes. The purpose of this work is to approach the musical language through the literary one with the aim of understanding the power of music on human soul, particularly in adolescence.
By the creative reading and listening back of the novels «Instrumental» by James Rhodes and «The Loser» by Thomas Bernhard the Author re- views the paradox of the power of music that, especially in adolescence can trigger and recall creative aspects facilitating the subjectivation process such as untying elements encouraging obsolescences.

Key words: Music; adolescence; trauma; elaboration; subjectivation; obsolescence; Ego Ideal; Ideal Ego.

Il materiale clinico non consente la vendita online di questo articolo.

Vi invitiamo a contattare la nostra segreteria alla mail aep@associazionearpad.it per verificare, qualora interessati, la possibilità di acquisto del numero cartaceo della rivista che lo contiene.

ARTE - DAL BASSO VERSO L’ALTO - Il potere delle note

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin