APPORTI CLINICI “DOTTORE, PERCHÈ NON SENTO LA MUSICA?”

Di Rita M. Chiara Porco

 

RIASSUNTO

Questo lavoro descrive la psicoterapia psicoanalitica di un giovane musicista, soffermandosi sulla modalità attraverso cui utilizza la musica e lo strumento musicale al servizio del suo percorso evolutivo. Si approfondisce in particolare il tema del rapporto tra sublimazione e idealizzazione, sulla scia della teorizzazione di Philippe Gutton (2008).

Parole chiave: Musica; adolescenza; sublimazione; idealizzazione; investimento narcisistico.

SUMMARY

Doctor, why don’t I hear the music? This paper describes the psycho- analytic psychotherapy of a young musician, and it focuses on the modalities in which he employed both music and the music instrument to serve his development. Also, the paper will focus on the relationship between sublimation and idealization, following Philippe Gutton’s theorization (2008).

Key words: Music; adolescence; sublimation; idealization; narcissistic investment.

Il materiale clinico non consente la vendita online di questo articolo.

Vi invitiamo a contattare la nostra segreteria alla mail aep@associazionearpad.it per verificare, qualora interessati, la possibilità di acquisto del numero cartaceo della rivista che lo contiene.

APPORTI CLINICI “DOTTORE, PERCHÈ NON SENTO LA MUSICA?”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin